GEMELLI DIVERSI * Le Uova Ripiene Vegetariane

Un antipasto classico e sempreverde: le uova ripiene.
Per accontentare tutti e per provare nuovi sapori si possono condire con un ripieno vegetariano: due creme di legumi speziate, simili ma diverse.
Qual’è la tua preferita? Io non so decidere!

Leggi come prepararle, clicca qui → Le Uova Ripiene Vegetariane

dsc_1407

Annunci

QUELLI CHE ASPETTANO * I Babà Salati al Salmone

Perchè noi siamo di gggiù e la Vigilia è già Natale… ed il menù è di pesce!

I babà salati sono un’idea divertente per un antipasto originale e serviti come in pasticceria faranno un figurone!

Guarda come prepararli, per leggere la ricetta → clicca qui 

DSC_1395

JOHNNY STECCHINO * Il Cannolo Siciliano Salato

“non mi somiglia pennniente!”

Il cannolo è lui, anzi… sembra lui. E invece no: è un cannolo salato

DSC_0707
Ingredienti, per 6 cannoli:
Panbauletto integrale, 6 fette
Ricotta, 150 g
Prosciutto cotto, 80 g
Capperi sotto sale, una decina
Timo fresco, 1 rametto
Uovo, 1
Parmigiano grattugiato, 1 cucchiaino
Sale&pepe, q.b.

Preparazione:
Schiacchiare le fette di panbauletto con il mattarello, facendo molta pressione in modo da compattarle ed ottenere delle sfoglie, quindi ritagliare i bordi (con la rondella è più semplice) ad ottenere dei quadrati.
cannolo1
Sbattere l’uovo  con il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe, poi spennellare i quadrati di pan bauletto da entrambi i lati quindi arrotolare due punte opposte su loro stesse e formare i cannoli premendo le punte unite per fissarle.
cannolo2
Arrotolare dei piccoli ritagli di carta forno, inserirne uno in ogni cannolo ed infilare all’interno una pallina di carta stagnola della stessa dimensione del “buco”, posizionandola al centro del cannolo in modo che mantenga la forma.
Cuocere i cannoli in forno già caldo a 160° (non ventilato) per 20 minuti girandoli ogni tanto ed estraendo i cilindri di carta forno e le palline di stagnola a metà cottura. Poi lasciare raffreddare.
cannolo3
Frullare il prosciutto, sminuzzare i capperi e mescolare tutto con le foglioline del rametto di timo e la ricotta, amalgamando bene.
Tritare i pistacchi (senza sbriciolarli troppo).
cannolo4
Riempire con abbondanza i cannoli al momento di servirli ed intingere le estremità nei pistacchi tritati.

 

 

PA-TE, PA-ME, PA-TUTTI * Il Patè

Di carne di vitello, per i gusti delicati;
Di salmone, per un tocco raffinato;
Di fegato, per i palati più audaci.
DSC_0384


Ingredienti:
Carne di Vitello, 240 g
_oppure Salmone, 240 g
_oppure Fegatini di Pollo, 240 g
Timo, un cucchiaino (per il petè al vitello)
_oppure Erba Cipollina, un cucchianino (per il petè al Salmone)
_oppure Cannella, ½ cucchiaino (per il patè di Fegatini)
Scalogno, ½
Burro, 80 g
Marsala, ½ bicchierino (circa 20 ml)
Alloro, 1 foglia
Latte, 200 ml
Sale&pepe, q.b.
Olio, q.b.

Preparazione:
Lasciare per almeno 3 ore in ammollo nel latte il vitello (oppure il salmone, oppure i fegatini) con l’alloro ed un pizzico di pepe.
Imbiondire lo scalogno tritato in padella con un filo d’olio, quindi aggiungere il vitello scolato dal latte (oppure il salmone, oppure i fegatini di pollo) e la foglia di alloro e lasciare cuocere per circa 5 minuti, poi sfumare con il marsala, aggiungere il timo (oppure l’erba cipollina, oppure la cannella), aggiustare di sale e completare la cottura a fuoco vivo per altri 10 minuti.
Lasciare raffreddare, poi rimuovere l’alloro e frullare il resto insieme al burro con una spolverata di pepe.
Versare il patè in contenitori di silicone e conservare in freezer per qualche ora, finchè non sarà congelato, quindi rimuovere dal contenitore in silicone, lasciare scongelare fuori dal frigo per circa mezzora e poi conservare in frigo fino all’utilizzo (in questo modo si riuscirà a fare mantenere la forma al patè).

QUI PRO QUO (** Il Baccalà Mantecato **)

Attenzione perché il baccalà mantecato è un equivoco nella definizione… dato che si fa con lo stoccafisso e non con il baccalà!
Si parla in ogni caso di merluzzo ma a differenza del baccalà, che è merluzzo conservato sotto sale, lo stoccaffisso viene conservato per essiccazione.
E il risultato cambia parecchio.
Qui sotto una ricetta rivisitata a modo mio che spero non urterà la sensibilità dei puristi!
DSC_0223xx


Ingredienti, per 8 persone:
Stoccafisso, circa 800 g (peso da secco, eviscerato ma non pulito)
Latte, 300 g
Panna fresca, 120 g
Aglio, 1 spicchio
Alloro, 2 foglie
Prezzemolo, 1 ciuffetto
Olio extravergine, 300 g
Sale e pepe, q.b.

Preparazione:
Mettere lo stoccafisso a mollo per 6 giorni: porlo in un contenitore capiente, aggiungere abbondante acqua in modo da immergerlo completamente e conservare in frigorifero coperto con pellicola. Cambiare l’acqua ogni 8/10 ore.
Dopo l’ammollo avrà raddoppiato il suo volume e si sarà molto ammorbidito. A questo punto rimuovere la pelle e le lische, ricavare dei filetti o tranci di pesce e congelarli per 24 ore (aiuta ad ammorbidire il pesce).
Una volta scongelato, scaldare un filo d’olio sul fondo della pentola a pressione e soffriggere l’aglio, quindi rimuovere l’aglio, aggiungere il pesce e farlo rosolare per qualche minuto quindi aggiungere il latte, l’alloro ed una presa di sale, portare a pressione e far cuocere a fuoco medio-basso per 30 minuti.
Aprire la pentola a pressione, aggiungere la panna e l’olio ed aggiustare di sale. Cuocere a pentola aperta per altri 20 minuti mescolando vigorosamente con il cucchiaio di legno in modo da rompere il più possibile il pesce e “montarlo” con l’olio.
A cottura ultimata, se ci sono ancora filetti o tranci di pesce compatti, frullare grossolanamente con il minipimer, quindi completare con una spolverata di pepe ed il prezzemolo tritato.
Servire accompagnato da crostini caldi di pane o di polenta.

 

UAN, CIU, TRI * Il Tris di Salse per l’Aperitivo

DSC_0132x


 

Uan.** CREMA DI MELANZANE **

Ingredienti:
Melanzana, 1 media
Yogurt greco, 30 g
Menta, 5-6 foglioline
Paprika, q.b.
Sale & pepe, q.b.
Olio, q.b.

Preparazione:
Arrostire la melanzana in forno per 1 ora a 180° girandola ogni tanto, quindi lasciarla raffreddare e poi rimuovere la buccia. Ottenuta la polpa, strizzarla in modo che rilasci i liquidi, poi frullarla con lo yogurt greco, un filo d’olio, la menta ed un pizzico di paprika, di sale e di pepe.


 

Ciu. ** HUMMUS AL PEPERONE ROSSO **

Ingredienti:
Ceci lessi, 100 g
Peperone rosso, 1 piccolo
Succo di limone, 2 cucchiai
Origano tritato, q.b.
Peperoncino in polvere, q.b.
Sale & pepe, q.b.
Olio, q.b.

Preparazione:
Arrostire il peperone per circa 45 minuti in forno a 200° girandolo ogni tanto, poi lasciarlo raffreddare all’interno di un sacchetto per alimenti o nella pellicola trasparente (ben sigillato), quindi spellarlo, tagliarlo e rimuovere i filamenti bianchi ed i semi.
Frullare il peperone con i ceci lessi, un filo d’olio, il succo di limone, un pizzico di origano, di sale e di pepe e peperoncino in base al proprio gusto.


 

Tri. ** CREMA DI PISELLI **

Ingredienti:
Piselli lessi, 150 g
Succo di limone, 2 cucchiai
Prezzemolo, 1 ciuffetto
Paprika, 1 cucchiaino
Sale & pepe, q.b.
Olio, q.b.

Preparazione:
Frullare i piselli con il succo di limone, il prezzemolo, la paprika, un abbondante filo d’olio ed un pizzico di sale e pepe.